Notice
Collefabbri
Stampa

Frazione COLLEFABBRI - Nucleo abitato di modesta dimensioni (m.434) addossato alle pendici del colle omonimo, il cui nome si deve probabilmente alla presenza di fabbri ferrai nel paese. L’abitato, annunciato da una torre colombaia, forse un tempo con funzioni di avvistamento, si sviluppa lungo la strada principale che lo attraversa in ripidi tornanti.

La piccola località costituiva, sin dalla sua origine, una villa agricola dipendente dal vicino castello di Ceselli, di cui ha sempre seguito le vicissitudini storiche, fino alla aggregazione al comune di Scheggino. Il centro del paese è occupato dalla chiese di S. Stefano, edificio tardo medievale con impronta romanica, denunciata dal portale lunettato, dalla monofora e dal campanile a vela. L’interno conserva la copertura a capriate e lignee modanate della fine del sec. XV e la decorazione a fresco nella parete absidale (S. Antonio ab., S. Stefano, Crocifissione, S. Rocco e S. Antonio da Padova, datato 1589) e, in parte, nella parete destra ( S. Leonardo, Madonna in trono, Madonna del latte, sec. XV).

Nella frazione di Collefabbri la famiglia Patrizi gode da lungo tempo dei terreni della chiesa di S. Stefano; in cambio tutti i primogeniti vengono chiamati Stefano ed il giorno della festa del Santo, il 26 dicembre, la famiglia offre ospitalità a tutti quelli che si trovano in paese.