Comune di Scheggino - Sito Web Ufficiale

slideshow_4_home2.jpg
Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

S. Valentino
Stampa E-mail

S.ValentinoFrazione SAN VALENTINO -  Castello di poggio in posizione dominante sulla valle del Nera (m.272), sorto come villa dipendente dal feudo abbaziale di S. Pietro in Valle. Si può ancora individuare qualche traccia delle opere di fortificazione realizzate verso il 1453, dopo la concessione ottenuta dal Comune di Spoleto di cingere con mura l’intero abitato, ora diradato per effetto dei terremoti e dell’abbandono.

Il piccolo centro non ha mai avuto autonomia amministrativa ma dipendeva dal castello di Caselli, di cui ha seguito tutte le vicissitudini storiche, mentre dal punto di vista religioso apparteneva alla pieve di Civitella.
Su un piccolo slargo in cima in cima al paese prospetta la chiesa di S. Valentino, legata al culto del santo vescovo di Terni.

L’edificio romanico, databile al principio del XIII secolo, con paramento murario in levigata cortina di conci e facciata a due pioventi con campanile a vela, conserva all’interno la decorazione a fresco, eseguita fra i secoli XIV e XVI, con le iscrizioni dei committenti delle immagini votive che ricoprono quasi interamente le pareti. Al Maestro di Eggi e alla sua cerchia sono attribuite una Madonna e S. Antonio ab.,due Madonne in trono, Madonna della Misericordia, S. Bernardino, S, Ponziano, Madonna del Latte, S. Lucia. Il portale che si apre nella parete laterale destra è un’aggiunta rinascimentale.